Come riconoscere un vino scadente da uno invece di buona qualità.

Se non siete esperti di vino rischiate di fare brutta figura al ristorante oppure se avete ospiti a cena, servire una bottiglia di vino scadente potrebbe farvi fare davvero una magra figura.

Allora basta fare attenzione ad alcuni aspetti. Innanzitutto già
l’odore di tappo è un cattivo segnale. Poi ovviamente è importante anche la bottiglia. Guardate il tappo, se questo sporge molto probabilmente il vino è andato e la bottiglia da buttare

IL COLORE E’ IMPORTANTISSIMO

Fate attenzione al colore. Il vino non deve mai essere di color marrone se ovviamente abbiamo deciso di servire un rosso, oppure al marrone chiaro se invece abbiamo optato per un bianco. Se così fosse vuol dire che si è ossidato. I motivi sono da ricercare sicuramente al fatto che la bottiglia è stata troppo tempo aperta. Non è però da escludere anche un errore in fase di imbottigliamento.

Se invece avete scelto un vino “fermo” e vedete delle bollicine vuol dire che sta fermentando quindi questo è un altro segnale che la bottiglia è da sostituire.

Poi c’è l’odore che è fondamentale, ovviamente non parliamo solo di quello del tappo di cui abbiamo già scritto in precedenza.

ODORE FONDAMENTALE
Cosa importante l’odore che non deve mai essere sgradevole tipo quelli di una cantina umida oppure di cartone bagnato perché vorrebbe dire che nel tappo è presente tricloroanisolo, una molecola che evidenzia la presenza di un fungo

E’ chiaro che anche i vini che sanno di acetone oppure aceto o anche di stalla sono totalmente da evitare.

Seguendo questi piccoli consigli saprete sicuramente riconoscere un buon vino da uno cattivo!

Se poi volete andare sul sicuro allora scegliete vini biologici abruzzesi della cantina Agrivedere di Ortona. Se fate un giro nel nostro e-shop potrete trovare tanti vini differenti, a seconda delle esigenze e ovviamente dei palati più sopraffini. Segui il link per vedere i nostri prodotti >>

Scopri i nostri prodotti

Scopri i nostri vini